Dopo essere diventata negli ultimi anni il centro di tendenza della creatività, la città di Dubai è diventata un’importante vetrina internazionale per molti giovani designer provenienti da tutto il mondo. Ed è proprio seguendo questa scia di tendenza che il designer palestinese Faissal El-Malak, dopo aver trascorso la sua vita tra Montreal, Doha e Parigi, è giunto a Dubai nel settembre del 2014.

Per un designer cosmopolita abituato a spostarsi da una parte all’altra del globo come Faissal El-Malak, la nuova stagione non poteva che rappresentare un viaggio, iniziato nello Yemen occidentale con la SS15 e che lo condurrà la prossima stagione fino ai vicoli lastricati in pietra di una città secolare come Medina, in Tunisia. A poco più di un anno dal lancio della sua prima collezione, ecco giungere direttamente dalla Fashion Dubai Experience 2015 Nahj 56.

La collezione SS16 di Faissal El-Malak si può accostare per la sua continuità narrativa con la SS15 e si distingue per la realizzazione dei suoi capi. Così come all’interno di un labirinto, i fili di seta lo portano verso un nuovo mondo, alla scoperta della città di Medina. Ispirandosi alle tradizioni locali, il designer palestinese offre una sua personale interpretazione della cultura tessile e del vestito locale. Affascinato e ispirato dalla bellezza della città, il giovane designer utilizza tradizionali tecniche per realizzare abiti moderni, le cui forme rappresentano un forte richiamo ai tradizionali abiti tunisini. I suoi capi si caratterizzano per l’utilizzo di tessuti lavorati con il telaio a mano, come i tessuti handwoven di seta, e seta satinata e organza. Grazie a Nahj 56 Faissal El-Malak riesce nell’ardua impresa di convertire tradizionali abiti femminili come il fouta e la blouza e maschili come il jebba in capi che potrebbero trovarsi nel guardaroba di ciascuna donna.

Perché ci piace? Faissal El-Malak è un designer di talento, che neanche dopo un anno dalla creazione del proprio brand è riuscito a conquistare il pubblico e la giuria della piattaforma Who is on Next? Dubai che lo ha incoronato tra i finalisti del celebre evento. Inoltre le sue collezioni ci presentano capi legati a una cultura molto diversa da quella occidentale e ce li ripropone con linee moderne e urbane, che ci permettono di abbattere barriere culturali e scoprire usi e costumi a noi lontani.